high volume recruitment

High Volume Recruiting: istruzioni per l’uso

I recruiter e i professionisti delle risorse umane sono abituati a una selezione del personale mirata, specifica, che porti a ricoprire una o più posizioni aperte all’interno dell’azienda. Tuttavia, in particolari momenti o situazioni, potrebbe nascere l’esigenza di un cambiamento o un’integrazione radicale dell’organico che porta ad attuare un processo definito High Volume Recruiting, ovvero un “recruiting ad alta intensità”.

Che cosa si intende per Recruiting ad alta intensità?

Il termine indica il processo di assunzione di un numero elevato di dipendenti in tempi brevi. Una dinamica che interessa soprattutto settori quali il retail e l’hospitality (soprattutto per il cosiddetto “lavoro stagionale”), dove la mole di assunzioni aumenta drasticamente durante i periodi festivi, quando un’azienda cresce molto rapidamente o per l’apertura di nuovi punti vendita.

Altri esempi di “recruiting ad alta intensità” riguardano, per esempo, il settore trasporti (per l’esigenza di frequenti turnover), aziende della gig economy specializzate nel food delivery (in costante ricerca di personale per le consegne), e le agenzie che si occupano di eventi, sicurezza, hostess e catering.

Come gestire questo processo? Innanzitutto, è essenziale avere una strategia di High Volume Recruiting che permetta di assumere un numero elevato di personale qualificato, senza perdere di vista gli obiettivi aziendali. Allo stesso tempo, è necessario valutare i rischi che il reclutamento ad alta intensità implica per le risorse umane. Questo perché esiste una sproporzione fra l’urgenza di trovare personale e il tempo richiesto per la selezione e perché, soprattutto, si rende comunque necessario mantenere un’alta qualità nel processo di selezione e nella candidate experience.

Come attuare una strategia di Recruiting ad alta intensità?

Preparate un piano di assunzioni efficace

In altre parole, giocate d’anticipo. Definite chiaramente il numero di posizioni che è necessario ricoprire, le competenze chiave necessasie e la scadenza per il reclutamento. Considerate anche l’apertura preventiva di un database dal quale attingere per ottimizzare i tempi della ricerca.

Semplificate la fase di screening

Quando si parla di “high volume recruitment”, la tecnologia è un valido alleato. Bryan Pearson, su Forbes, non ha dubbi riguardo l’utilizzo efficace dell’Intelligenza Artificiale, che può ridurre drasticamente i tempi del recruiting e favorire la selezione dei candidati adatti alle specifiche esigenze”.

In questo, viene in vostro aiuto Smart Intuition Technology ™: la tecnologia intelligente di Jobrapido che sfrutta l’Intelligenza Artificiale, il Machine Learning e la tassonomia per automatizzare e ottimizzare in tempi brevissimi il percorso di recruiting, favorendo la scelta del miglior candidato secondo le vostre esigenze.

Ottimizzate i form di applicazione

Rispondere a un annuncio di lavoro deve essere un processo veloce, diretto, ma soprattutto efficace. Numerose ricerche hanno infatti stabilito che, quando un’application richiede più di 15 minuti di tempo, le percentuali di completamento della domanda si riducono del 360%. È importante, quindi, che le vostre interfacce web forniscano le informazioni su quello che cercate in modo semplice, veloce e immediato.

Investite sulla brand reputation

Un efficace employer branding oggi è fondamentale per ottenere i candidati migliori. Per questo è necessario costruire un’immagine della vostra azienda forte e attrattiva: curate sito e social, osservate come la vostra azienda viene percepita all’esterno, promuovete politiche di advocacy efficaci per aumentare e migliorare la vostra reputazione.

Jobrapido unisce il potere della tecnologia, l’analisi dei dati scientifici, e azioni di marketing per portarvi persone altamente qualificate. Scoprite di più e mettetevi in contatto con i nostri consulenti.

Please follow and like us: