Strategie di marketing per il recruitment

Le migliori strategie di marketing per i professionisti del recruiting

Negli ultimi anni, il ruolo delle risorse umane all’interno delle aziende è profondamente cambiato. Se in passato, infatti, a queste figure venivano richieste competenze specifiche e principalmente legate alla gestione e allo sviluppo professionale degli impiegati, oggi questo ruolo deve necessariamente prevedere un mix di tecniche e “skill” trasversali, “digitalizzate”, che attingono ai settori e agli ambiti più diversi. Come sostiene la fondatrice di Aptitude Research Madeline Laurano, infatti, “le aziende stanno diventando sempre più strategiche nel modo in cui pensano al recruiting, perché devono riuscire a garantirsi un’acquisizione efficiente e profilata dei talenti”.

Per questo oggi si parla di recruitment marketing. Per indicare, appunto, tutte quelle tecniche e quelle strategie che vengono messe in atto per trovare, attirare e coinvolgere talenti, utilizzando gli strumenti del marketing.

In che modo? Ecco alcuni esempi:

Lo storytelling della vostra azienda

Le persone amano le storie: perché le fanno sentire connesse, coinvolte. Le aziende devono quindi “raccontarsi” con una storia autentica e convincente. E lo storytelling è la migliore strategia per farlo, perché un racconto d’impatto e ben scritto permette ai recruiter di aumentare il livello di “connessione emotiva” con i potenziali candidati.

Mettete i vostri attuali dipendenti al centro della vostra storia; rendeteli ambasciatori del brand; aggiungete foto, testimonianze, dichiarazioni, e raccontate tutti i vantaggi del lavorare con voi.

Non sottovalutate la customer journey

Il viaggio del dipendente per arrivare a voi è paragonabile al percorso di navigazione che un utente svolge online prima della cosiddetta “conversion”, cioè prima di raggiungere l’obiettivo della vostra campagna di acquisizione. Quindi c’è prima la conoscenza del prodotto, in questo caso della vostra azienda, attraverso l’offerta di lavoro e le informazioni che condividete tramite social e sito web. Seguono poi i colloqui di lavoro e la valutazione della vostra offerta. L’esito? Dipenderà in buona parte da voi.

Per questo è importante garantire al candidato, sin dal primo contatto con voi, una candidate experience piacevole e gratificante.

Ottimizzate la ricerca di lavoro con una strategia SEO dedicata

Identificate le keyword più importanti per la descrizione dell’offerta di lavoro e utilizzate i termini che un probabile candidato potrebbe digitare durante la sua ricerca. Per non sbagliare, fate prima un brainstorming con i vostri colleghi e servitevi di strumenti online gratuiti per individuare l’elenco di possibili parole-chiave utili alla vostra ricerca. Ricordate che la descrizione dell’annuncio di lavoro deve essere molto specifica: evitate, per esempio, nomi di posizioni generici o terminologie standard. Inserite parole settoriali (per esempio tipologie di software, competenze tecniche, strumenti di lavoro etc). Più la descrizione dell’offerta sarà accurata e “personalizzata”, più facile sarà trovare un candidato adatta alle vostre esigenze.

Sfruttate la tecnologia

Per facilitare questo processo di matching tra l’annuncio e il candidato, la tecnologia viene in vostro aiuto. Jobrapido mette a disposizione le soluzioni più innovative di Talent Acquisition grazie alle tecniche di Smart Programmatic Recruitment e alla sua tecnologia proprietaria Smart Intuition TechnologyTM. Una soluzione che combina tassonomia e intelligenza artificiale per abbinare automaticamente gli annunci di lavoro con i candidati più in target.

Please follow and like us: