Le strategie HR per assumere posizioni part-time

Il recruiting per posizioni part-time: la flessibilità sarà un pilastro del mondo del lavoro post-pandemia?

A causa dell’epidemia di Covid, le aziende di tutto il mondo hanno cambiato il proprio modo di lavorare, dovendosi adattare ad una realtà in continua evoluzione.

Alcuni settori hanno ricoperto un ruolo fondamentale nella gestione della crisi (ad esempio il comparto sanitario, la logistica, la manutenzione, le consegne a domicilio, l’industria legata ai generi di prima necessità), dovendo improvvisamente rispondere a una domanda urgente e crescente di lavoratori. Una parte cruciale della loro strategia operativa contingente è stata (e rimane) il ricorso al personale temporaneo.

Nel marzo 2020, infatti, gli annunci di lavoro attivi per posizioni part-time e temporanee sono cresciuti di oltre il 20% in tutto il mondo.

Dall’altra parte, anche i candidati sembrano essere diventati consapevoli che la migliore strategia per superare questa fase critica dell’economia e del mercato sia quella di essere flessibili nell’esaminare gli annunci di lavoro. In Jobrapido abbiamo visto un cambiamento sostanziale nel comportamento delle persone in cerca di lavoro sul nostro sito Web – con un conseguente aumento, mese per mese, delle ricerche di ruoli temporanei e part-time.

La flessibilità sarà quindi uno dei pilastri principali del mercato del lavoro nel futuro post-pandemia, in termini sia di domanda sia di offerta di lavoro?

Per far fronte a questa nuova realtà, ecco alcuni approfondimenti per i recruiter riguardo ai numeri e alle tendenze del lavoro flessibile e alcuni suggerimenti specifici su come assumere candidati per posizioni part-time.

Lavori part-time e temporanei in Europa

Secondo gli ultimi dati pubblicati da Eurostat, il lavoro part-time e temporaneo ha registrato una crescita significativa negli ultimi anni. In particolare, la percentuale della forza lavoro UE-28 nella fascia di età 20-64 anni che ha riferito che il lavoro principale era part-time è aumentata dal 14,9% nel 2002 al 19,0% nel 2015, per poi scendere marginalmente al 18,5% nel 2018.

Considerando l’evoluzione di questo tipo di occupazione, quali sono le principali sfide che i professionisti delle risorse umane devono affrontare?

Ad esempio, quando i dipartimenti delle risorse umane devono assumere ruoli part-time, uno dei principali obiettivi è quello di attirare un sufficiente pool di candidati qualificati, desiderosi di contribuire con lo stesso valore aggiunto di un lavoratore a tempo pieno. Secondo gli esperti, infatti, se presa abbastanza seriamente e con il giusto senso di responsabilità, un’occupazione a tempo parziale è impegnativa tanto quanto un’occupazione a tempo pieno.

Le migliori strategie per assumere candidati per ruoli part-time

Tieniti aggiornato sulle ultime normative e adempimenti relativi ai lavori part-time

Il fatto che il lavoro part-time sia considerato una forma lavorativa atipica e sia soggetto a costanti cambiamenti legislativi comporta la necessità di rimanere informati e di rispettare i più recenti quadri giuridici. Questo soprattutto se l’assunzione si svolge in un contesto internazionale, con regole e normative differenti fra un Paese e l’altro.

La flessibilità come elemento cruciale anche della strategia di assunzione

Flessibilità non è solo un termine in voga o una tendenza, specialmente quando viene associato al mondo del lavoro. Al contrario, dovrebbe diventare l’obiettivo principale quando inizi la tua ricerca di personale e metti in atto la tua strategia di reclutamento globale. Quasi il 90% delle persone che cercano lavoro tiene conto del monte ore lavorativo nelle proprie scelte di carriera, quindi assicurati di informare correttamente i candidati sull’incidenza che le ore di lavoro avranno sulle loro aspettative in termini di work-life balance – in modo tale da permettere loro una scelta più consapevole.

Quando conduci il colloquio, inoltre, assicurati di comprendere veramente cosa sta cercando di ottenere un lavoratore part-time attraverso questa forma di occupazione non tradizionale. In molti casi ci riferiamo a un pool di candidati composto da studenti, pensionati o persone con impegni familiari. Maggiore sarà la flessibilità che potrai offrire ai tuoi potenziali candidati, migliori saranno le tue opzioni di combinare perfettamente le loro aspettative e impegni con le fondamentali esigenze dell’azienda.

Sii specifico e preciso quando pubblichi l’annuncio di lavoro

Per attirare una vasta gamma di candidati qualificati, durante il processo di definizione e stesura dell’annuncio di lavoro è necessario:

  • Specificare che si tratta di un ruolo part-time e sottolineare questo concetto più di una volta nell’annuncio di lavoro.
  • Includere il numero di ore e giorni lavorativi ed eventualmente specificare quali giorni della settimana. Questo livello di dettaglio sarà apprezzato dal candidato come un segno di trasparenza e professionalità.
  • Inserire alcune nozioni di base relative alle abilità, al tipo di esperienza richiesti.

Prenditi il tuo tempo e scrivi la migliore job description possibile se vuoi attirare i migliori candidati e rendere i tuoi annunci davvero attraenti.

Sei un recruiter o un professionista delle risorse umane? Scopri di più su Smart Programmatic Recruitment by Jobrapido: una nuova soluzione di reclutamento flessibile basata sui dati e sui comportamenti reali degli utenti che cercano lavoro. L’intelligenza artificiale ottimizza la corrispondenza tra l’annuncio di lavoro e le persone che lo vedono, garantendo le massime performance dalle campagne di reclutamento e riducendo il tempo del ciclo di assunzione ed i suoi costi.

Please follow and like us: